Translate

CERCA NEL BLOG

01 settembre 2013

Strudel di mele


Cari amici, rieccomi qui con un nuovo post.
Oggi condivido con voi la ricetta di un dolce tipico del Trentino Alto Adige (territorio in cui è molto diffusa la coltivazione di mele), le cui origini però sono turche: lo Strudel di mele.
In Veneto come in Friuli Venezia Giulia è molto diffusa la sua preparazione e forse è anche per questo motivo che in queste regioni piace molto.
Mio marito ad esempio lo ama tantissimo, ecco perché ho pensato di prepararglielo in occasione del suo compleanno, personalizzandolo con un ingrediente speciale che più in là scoprirete.



IL MIO STRUDEL DI MELE

Preparare questo dolce alle mele non è difficile, specialmente se avete qualche aiutante che ve le sbuccia! Seguite le mie istruzioni e vedrete che ho ragione!
PS: Mi spiace non essere riuscita a fotografare i passaggi, ma avendone preparati ben 3 non ho avuto proprio il tempo!


Per prima cosa prepariamo l'impasto: versiamo la farina sulla spianatoia e mettiamoci nel centro l'uovo, il sale e l'Olio E.V.O. Aggiungiamo a poco a poco dell'acqua tiepida e impastiamo fino ad ottenere una consistenza elastica e liscia. Formiamo una palla di impasto, ungiamola leggermente con dell'Olio e avvolgiamola in una pellicola di cellophane lasciandola riposare per almeno mezz'ora in un luogo fresco ed asciutto. 

Intanto prepariamo il ripieno: mettiamo in ammollo l'uva sultanina in una ciotola con dell'acqua tiepida, grattugiamo la buccia di un limone biologico e sbucciamo le mele e le priviamo del torsolo. Dividiamo ogni mela in quattro parti, quindi affettiamole in fette sottili.
In una ciotola capiente uniamo le fettine di mela, l'uvetta strizzata, lo zucchero, i pinoli, le nocciole tritate (nella ricetta originale non sono previste, ma ne avevo di buonissime ed ho voluto aggiungerle), la buccia grattugiata del limone e la cannella. A questo punto io ho voluto aromatizzare il mio ripieno aggiungendo un cucchiaio di Brandy Lucano: il suo profumo fruttato lo reputo perfetto per arricchire questo tipo di dolce! Mescoliamo delicatamente per amalgamare tutti gli ingredienti. 

In una padella antiaderente sciogliamo metà del burro che occorre per la ricetta; aggiungiamo il pangrattato e lasciamo tostare per alcuni minuti a fuoco medio.
Ora prendiamo l'impasto, lo dividiamo in due parti uguali e lo stendiamo con un mattarello su di un foglio di carta da forno leggermente infarinato.
Ricaviamo una sfoglia rettangolare il cui spessore sia abbastanza fine, quasi trasparente, facendo però attenzione che non si buchi. Con un pennellino da dolci la ungiamo - evitando i bordi - con l'altra metà di burro che avremo precedentemente fuso in un pentolino, poi creiamo un letto croccante cospargendoci sopra parte del pangrattato tostato.
Questo trucco serve per assorbire l'umidità del ripieno, oltre a dare un gusto speciale allo strudel!

Ora versiamo sulla sfoglia metà del composto di frutta e arrotoliamo lentamente aiutandoci con la carta da forno. Sigilliamo bene i bordi della pasta, spennelliamo la superficie superiore con altro burro fuso e inforniamo sulla placca del forno a 200° per circa 35/40 minuti. 
Naturalmente lo stesso procedimento va fatto anche per l'altra metà di impasto. 
Una volta cotti entrambi, cospargiamo gli strudel con lo zucchero a velo e serviamoli tiepidi, tagliati a fette. 


PS: Con questa ricetta si ottengono 2 strudel di dimensioni medie (circa 30 cm di lunghezza); si può utilizzare anche la Pasta Sfoglia già pronta, ma il sapore sarà leggermente diverso.



Per gli amanti dei distillati, si può concludere questo momento "dolce" con un bicchiere di BRANDY LUCANO, lo stesso che ho usato per la ricetta e che ho ricevuto dall'azienda alcuni mesi fa a scopo valutativo.
Il Brandy Lucano nasce dopo un’accurata selezione dei vini e una sapiente distillazione. Pensate che l’acquavite ottenuta viene lasciata invecchiare per 5 anni in botti di rovere
Si consiglia di gustarlo lentamente nel bicchiere ballon che, grazie alla sua forma, permette l’evaporazione delle note aromatiche. Ulteriori info le trovate qui: Brandy

Visto che mi seguite da varie regioni italiane, mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi ha mai assaggiato lo Strudel di mele e che cosa ne pensa.
Per chi volesse cimentarsi per la prima volta con questa ricetta attraverso il mio post (versione alcolica o meno), sarei davvero felice di sapere se gli è poi piaciuto il risultato.

Aspetto come sempre di leggere i vostri commenti, un abbraccio e buon inizio di settembre a tutti!

Ciao e a presto!


43 commenti:

  1. purtroppo non ho mai mangiato uno strudel,pero' tu hai fatto uno splendido lavoro...quasi quasi ci provo anch'io eliminando l'uvetta che non amo...spero di ottenere lo stesso risultato...complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti cara Letizia!
      Credimi, anche io non amo l'uvetta eppure in questo dolce con le dosi che ho indicato non si sente affatto!
      Potresti provare a seguire la mia ricetta mettendo una manciata di uvetta solamente in uno dei 2 strudel!
      Comunque se li fai torna a dirmi se ti sono piaciuti! Un abbraccio :-*

      Elimina
  2. Sei stata bravissima! Questo strudel ha un aspetto divino!! sai che tempo fa non mi piaceva e poi, trasferita al nord, ho imparato ad apprezzarlo e ora ne vado matta? Alla fine hai deciso per preparare un bel dolce di compleanno, faccio gli auguri a tuo marito.
    Grazie per aver condiviso la ricetta, proverò a farlo quanto prima, sperando di aver la tua stessa buona mano. Un bacino.. ciao ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rossana, sono felice che ti sia piaciuta la ricetta!
      Anche a me non piaceva affatto lo strudel però dopo averlo preparato (questa era la prima volta, ebbe si lo confesso!) devo dire che il mio mi è piaciuto tanto!
      Vedrai che verrà buono anche a te, fammi sapere! Baciotti!

      Elimina
  3. mmmmm che buono lo strudel! da quanto tempo non lo preparo! sai perchè? perchè a casa mia non piace a nessuno e per colpa loro non lo faccio, ma mi piace un sacco e sinceramente, uno di questi giorni me lo preparerò piu piccolo, solo per me! p.s. auguri al tuo maritino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera Vanna, ti capisco! Se in casa tua nessuno lo apprezza è un guaio!
      Ma se le sfoglie le fai grandi la metà e l'impasto lo cuoci 30 minuti anzichè 40 puoi surgelarlo e mangiarlo quando più ti piace!
      Lo cucini tutto in una volta e lo gusti più volte! Provalo anche nella mia versione al Brandy, vedrai che ti piacerà ^_*

      Elimina
    2. Grazie a te cara Vanna! ^__^

      Elimina
  4. Auguri a tuo marito :)
    Come mi piace lo strudel di mele, lo faccio anch'io e mi piace la tua aggiunta delle nocciole.
    Complimenti è bellissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Daniela!
      Un'amica di Trento mi ha regalato un bel sacchetto di nocciole raccolte dal suo giardino e ho pensato di aggiungerle alla mia ricetta....ed ho fatto bene!
      La prossima volta voglio metterci anche qualche noce ^_^

      Elimina
  5. Complimenti a te e tantissimi auguri a tuo marito. Anche per me è uno dei miei dolci preferiti. Buona l'aggiunta del brandy.
    Buona notte

    Ti seguo su bloglovin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero Giovanna?
      Vedo che lo strudel in Italia è più conosciuto di quanto non credessi!
      Il Brandy gli ha dato un tocco in più, davvero da provare ^_*

      Elimina
  6. Brava Melangy, realizzare lo strudel, non è semplice come sempre, e questo ti è venuto veramente bene.....dovrebbe essere anche molto buono.
    Io sono un pasticcere, ti seguo con piacere!!!
    http://lapasticceriadichico.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Federico benvenuto sul mio blog e grazie infinite dei complimenti....detti da te mi lusingano ancor di più!
      Come ho già detto poco sopra, questo era il mio primo strudel e devo ammettere che mi è venuto davvero bene....sono stata fortunata!!!!
      Ti seguo anche io con piacere per imparare i trucchi del mestiere ^_^

      Elimina
  7. i miei occhi chiedono giustizia.....un pezzo anche a me!!!!!
    carissima credo tu abbia preparato questo strudel davvero a regola d'arte! ho letto attentamente gli ingredienti ed i vari passaggi per la realizzazione ed hai fatto tutto come una provetta pasticcera! Io nn ho mai preparato lo strudel ma mio fratello si diletta in questa ricetta ed ogni volta secondo me manca qualcosa per dare il tocco giusto....provo a passargli questa cosi' sono certa che sarà la volta buona che gli diciamo "ottima"!!! ed assolutamente gli faro' usare il brandy AMARO LUCANO....è senz'altro il tocco di classe per questo strudel con i fiocchi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore dei complimenti Giusy!!!
      Davvero tuo fratello si diletta a preparare lo strudel? Che bravo!
      Il mio è piaciuto tantissimo a tutti...a volte è questione di dosi per avere un risultato completamente diverso!
      Se tuo fratello prova la mia versione mi fai sapere com'è andata?
      Comunque l'aggiunta del Brandy è davvero azzeccata, provare per credere!

      Elimina
  8. mmmm che buono mamma mia ne mangerei volentieri una fetta adesso *_* baci cara :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Maria!
      Ti dico solo che a me non è mai piaciuto lo strudel e di questo ne ho mangiate 3 fette *_* davvero ben riuscito!

      Elimina
  9. devo dire che questo strudel è spettacolare io amo moltissimo i dolci alla frutta e in particolare i dolci con le mele li amo proprio ho fatto tante ricette di strudel ma nessuna che mi soddisfacesse al 100 % proverò la tua e tu farò sapere e tanti auguri a tuo marito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Lucia!!!!
      So quanto sei brava ai fornelli quindi attendo di avere un tuo riscontro se copierai questa ricetta....intanto un abbraccio!

      Elimina
  10. io amo particolarmente lo strudel solitamente lo compro già pronto non ho mai provato a farlo, non sembra difficile magari ci provo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non è difficile e viene decisamente molto più buono di quello che si acquista già pronto ^_^

      Elimina
  11. Adoro l'uvetta a volte quando preparo la crema ne aggiungo un pizzico perché non so resistere, ha realizzato un capolavoro è perfetto nella consistenza e gradevole da vedere in foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Tania *_* a me l'uvetta non piace molto ma il mio strudel mi è piaciuto tantissimo ugualmente! Starò cambiando gusti??? :D

      Elimina
  12. mi potevi invitare per una fettina, chissà come era buono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta ti invito, promesso :D

      Elimina
  13. Adoro le mele, frutto spesso sottovalutato perché facile da reperire, mentre io trovo che si abbini a moltissimi alimenti, buonissimo nei dolci, raffinato e particolare coi cibi salati!!! Grazie, non avevo la ricetta dello strudel, che invece adoro! Se ti va passa a trovarmi.
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Serena!
      Sono felice di averti passato la mia ricetta, fammi sapere se la utilizzi! ^_^

      Elimina
  14. Buono! Anzi buonissimo e dall'aspetto sembra proprio quello originale che ho mangiato in Austria quest'estate! Sei stata bravissima, complimenti e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara i tuoi complimenti mi lusingano *_* grazie mille, un abbraccio!

      Elimina
  15. sei bravissima tesoro ... ti mando un bacione grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee...troppo buona! Ricambio il bacione!!!! :***

      Elimina
  16. No vabbè mele + brandy Lucano! L'accoppiata perfetta *.* Chissà che goduria *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è n abbinamento fantastico, da provare ^_^ Grazie Cristina!!! :*

      Elimina
  17. Risposte
    1. Mi fa piacere Robby, se provi la mia versione fammi sapere cosa ne ne pare ^_^

      Elimina
  18. è meraviglioso....solo dalle foto mi sembra di sentirne il profumo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me a rivedere le foto *_* non sono una persona modesta ma questo strudel mi era venuto stra-buono!!!!

      Elimina
  19. Io non lo amo particolarmente ma il tuo sembra proprio buono! Ti ho cercata su instagram ma con scarsi risultati! :) C, xoxo.
    Blog
    Facebook
    BlogLovin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io sai, anzi non mi è mai piaciuto lo strudel! Però dopo tanto lavoro ho voluto assaggiare come mi era venuto e l'ho amato tantissimo!

      PS: Su instagram non ci sono, ecco perchè non mi hai trovato :P

      Elimina
  20. anzitutto hai fatto bene a sottolineare che la pasta sfoglia già pronta è sì utilizzabile per far presto, ma non ha lo stesso sapore. Poi mi sono messa passo passo a vedere le piccole differenze con la mia ricetta personale, per esempio io non metto l'uovo nell'impasto nè le nocciole nel ripieno, per il resto le nostre versioni si somigliano, compreso il brandy :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarei davvero curiosa di provare la tua versione! Anche tu metti il brandy? Fantastico!
      E io che pensavo di aver fatto qualcosa di originale ehehehe :P

      Elimina
  21. quel ripieno è invitantissimo!
    Non ho mai fatto uno strudel in vita mia, sarà che qui da noi non si usa molto come dolce, però la tua ricetta mi sembra semplice e soprat il risultato finale mi invoglia a provarci!
    ti diro' come è venuto!

    RispondiElimina

´¯`•.¸¸.☆ TI E' PIACIUTO QUESTO POST? ☆´¯`•.¸¸.

Interagisci con me e lasciami la tua opinione su ciò che hai letto!
Sarò felice di conoscere come la pensi!

Ti chiedo solo la cortesia di NON LASCIARE LINK ATTIVI, lo spam qui non è gradito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...